Thermoguaina

THERMOGUAINA è una membrana liquida thermo-isolante, impermeabilizzante, monocomponente ed idro-diluibile, con microsfere di vetro-ceramica e polimeri acrilici.
A filmazione avvenuta risulterà una membrana altamente elastica ed impermeabile le cui caratteristiche sono:
Risparmio energetico; ottimo potere coibentante; evita la formazione di condensa migliorando la vivibilità all’interno degli ambienti; ottima resistenza all’acqua; elasticità e resistenza fino a temperature dai -20°C. ai +90°C..

CAMPI D’IMPIEGO
Impermeabilizzazione e coibentazione di tutte le superfici di copertura: terrazzi, tetti, coperture in lamiera zincata, superfici usurate già precedentemente impermeabilizzate con prodotti a base bituminosa.

Descrizione

THERMOGUAINA è una membrana liquida thermo-isolante, impermeabilizzante, monocomponente ed idro-diluibile, con microsfere di vetro-ceramica e polimeri acrilici.
A filmazione avvenuta risulterà una membrana altamente elastica ed impermeabile le cui caratteristiche sono:
Risparmio energetico; ottimo potere coibentante; evita la formazione di condensa migliorando la vivibilità all’interno degli ambienti; ottima resistenza all’acqua; elasticità e resistenza fino a temperature dai -20°C. ai +90°C..

CAMPI D’IMPIEGO
Impermeabilizzazione e coibentazione di tutte le superfici di copertura: terrazzi, tetti, coperture in lamiera zincata, superfici usurate già precedentemente impermeabilizzate con prodotti a base bituminosa.

ISTRUZIONI PER L’USO

  • PREPARAZIONE DELLA SUPERFICIE
    Le superfici da impermeabilizzare-coibentare devono avere una pendenza sufficiente, a trattamento ultimato, per il deflusso dell’ acqua.
    Il supporto deve essere compatto e piano, in mancanza di tali condizioni si dovrà provvedere ad una adeguata preparazione dello stesso.
    1 – Superfici già pavimentate: Dovranno essere asciutte e perfettamente pulite (eliminare l’ eventuale presenza di oli, unto o grassi con l’ apposito detergente per sporco difficile MAXXXI; per sporco derivante da calce e cemento utilizzare invece il dissolvitore di calce e cemento STRONG).
    2 – Superfici con massetti in cemento, verticali intonacati, vecchi e/o nuovi: In presenza di massetti o verticali deteriorati, prima dell’ impermeabilizzazione, è necessaria la rimozione ed il rifacimento degli stessi con malte additivate e dovranno presentarsi asciutti e stagionati (per i massetti nuovi saranno necessari almeno 28 giorni per la completa stagionatura, inoltre l’umidità residua deve risultare inferiore al 4% in peso da determinare con igrometro professionale).
    Alcune coperture devono prevedere l’inserimento di elementi di sfiato per la fuoriuscita del vapore acqueo.
    3 – Superfici già impermeabilizzate con guaine o prodotti bituminosi: Dovranno essere perfettamente pulite e prive di polvere; risanare eventuali lacerazioni, strappi o distacchi mediante prodotti bituminosi; controllare la presenza e lo stato di eventuali giunti di dilatazione e, se deteriorati, procedere alla loro riapertura, pulizia e ricostruzione.
  • APPLICAZIONE
    THERMOGUAINA può essere applicata a spatola, rullo o a pennello.
    Applicare il primer idoneo (POWER GRIP – Primer universale per superfici lisce o non assorbenti – ; NTX PRIMER h o – Primer specifico per nuove o vecchie guaine acriliche e bituminose) sul supporto da impermeabilizzare-coibentare.
    Su terrazzi e superfici praticabili è opportuna la stesura della rete in fibra di vetro FIBRANET 160 o del tessuto non tessuto e procedere all’ applicazione, dopo aver mescolato accuratamente il prodotto all’ interno del proprio contenitore, di THERMOGUAINA avendo cura di inglobare la rete o il tessuto non tessuto posati in precedenza.
    Ad avvenuta asciugatura del primo strato (6-12 ore ca.) applicare una seconda mano di THERMOGUAINA.
    Se necessario applicare, sempre ad avvenuta asciugatura, una terza mano di prodotto.
    La quantità di prodotto applicato non dovrà essere inferiore ad 1,2-1,5 kg./m.

Richiedi informazioni


Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Thermoguaina”